Prossima Partita

Nessuna partita in programma.

Login

Rubrica Storica - I Mori raccontano...

Bologna-Cagliari: i precedenti
Quello di Bologna si è sempre rivelato un terreno piuttosto ricco di soddisfazioni per il Cagliari, che nelle 24 occasioni in cui ha sfidato i felsinei nel proprio campo è riuscito a portare a casa ben 7 vittorie e 6 pareggi, bottino tutt'altro che disprezzabile se paragonato ad altre trasferte tradizionalmente più ostiche per i rossoblu.
La partita d'esordio tra le due squadre si ha nella prima stagione del Cagliari in A, il 1964/65. Era la penultima giornata e la squadra di Silvestri impose un severo 3-1 agli emiliani grazie alla doppietta di Nené e al gol di Rizzo, a fronte dell'unica marcatura dei locali firmata dal tedesco Haller. Tuttavia, passeranno quasi 15 anni perché il Cagliari riesca nuovamente ad aggiudicarsi una sfida al Dall'Ara. Nemmeno la squadra dello scudetto riuscì a espugnare il capoluogo emiliano e si dovette accontentare di uno 0-0 comunque prezioso in un'epoca in cui i punti per vittoria erano due e le partite di campionato solamente trenta.
Il periodo più buio dei sardi nella "città dotta" si verificherà nelle quattro stagioni che vanno dal 1971/72 al 1974/75. Un Cagliari ormai in declino perderà in tutte le occasioni in cui metterà piede sul manto di gioco dei felsinei, con il punto più basso toccato in occasione del 4-2 del 1972-73. In 28 minuti Savoldi, Vieri (Roberto, il papà di Christian) e Fedele ipotecano la pratica per la squadra di casa. Riva cerca di riaprire la gara al 38', ma al 68' Savoldi la chiude del tutto. Solo per gli almanacchi uno dei rari gol di Maraschi con la maglia del Cagliari al minuto 88.
Per rivedere una vittoria sarda a Bologna bisognerà attendere il novembre del 1979. La matricola rossoblu porterà a casa l'intera posta grazie a una rete del centravanti Selvaggi al 25'. Decisamente positivi anche i primi due precedenti di Bologna-Cagliari giocati in serie B. La squadra allora guidata da Renzo Ulivieri (che in futuro allenerà proprio gli emiliani portandoli dalla C al disputare dei dignitosissimi campionati in serie A) trionferà in entrambe i casi con il risultato di 1-0. Nel primo caso (stagione 1984/85) sarà Fabio Poli, un altro che proprio a Bologna lascerà il segno negli anni a venire, a decidere la gara, mentre nel dicembre del 1985 il match-winner sarà Montesano. Dopo l'annata 1986/87 (in cui la sfida si chiuderà con il risultato di 3-0 in favore dei bolognesi), gli scontri tra le due squadre sarebbero divenuti sempre meno frequenti vista la non-concomitanza di retrocessioni e promozioni che hanno fatto sì che le compagini si trovassero in categorie diverse l'una rispetto all'altra. Diventa così curioso il fatto che le quattro edizioni successive della gara regalino una sorprendente alternanza di risultati tra la vittoria della squadra di casa e quella degli isolani. Si va dal 2-1 di Francescoli e compagni del 1990/91, si ha la rivincita del Bologna di Andersson e Kolyvanov nel 1996/97, nel 1998/99 toccherà al Cagliari di Ventura imporsi per 3-1 mentre l'anno dopo sarà ancora la squadra di casa ad affermarsi stavolta con il risultato di 1-0.
La gara dello scorso anno è quella della settima e ultima vittoria cagliaritana, maturata grazie a una rete di Robert Acquafresca nella ripresa.
Benché Bologna e Cagliari abbiano avuto in comune tanti giocatori, curiosamente in questo caso gli ex si hanno solo dalla parte degli emiliani: il centrocampista Guana e l'allenatore Colomba hanno infatti in comune un'esperienza non troppo fortunata dalle parti del Sant'Elia.
Autore (Nicola Adamu)
Condividi su Facebook       
Elenco Puntate Rubrica

Home | Contattaci | Stagioni | Giocatori | Allenatori | Aggiornamenti

Questo sito NON è collegato in nessun modo al Cagliari Calcio spa. I marchi e i loghi presenti sul sito sono dei rispettivi proprietari. Questo sito non è testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità.Non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001

Privacy Policy