Prossima Partita

 vs 
Cagliari Genoa
4° Giornata
2019-09-22 20:45
S.Elia
  Precedenti  

Login

Rubrica Storica - I Mori raccontano...

Cagliari vs Roma (2009-2010)
Decisamente equilibrato il bilancio nelle 30 partite disputate tra Cagliari e Roma. A fronte delle 12 vittorie dei sardi, i capitolini possono contarne ben 10, che ne fanno la squadra che ha inflitto ai rossoblu il maggior numero di sconfitte casalinghe. Le rimanenti 8 gare si sono chiaramente chiuse in parità.

Il primo Cagliari-Roma venne giocato il 24 gennaio del 1965, giornata iniziale del girone di ritorno del campionato di esordio dei sardi in A. Un rigore del centravanti Cappellaro regalò la vittoria alla squadra di Silvestri. Più altisonante l'affermazione cagliaritana nell'annata successiva: due volte Rizzo, Cappellaro e Riva stesero i giallorossi con un perentorio 4-0. La prima vittoria romanista arrivò nella stagione 1967/68. Segnò Taccola in apertura, Boninsegna firmò il pareggio al 75° ma fu Jair a decidere la gara a pochi istanti dal termine. Drammatico, invece, quanto accadde nella stagione seguente. Al termine di una gara che terminerà con un deludente 0-0, il romanista Taccola (che non fu convocato per un infortunio al malleolo ma aveva voluto comunque seguire la squadra in trasferta) accusò un malore che lo portò alla morte nel giro di poco tempo, ufficialmente per attacco cardiaco.

Nell'anno dello scudetto fu il Cagliari a vincere la partita per 1-0 in una gara del tutto epica: la Roma di Herrera recriminò per un rigore negato e una rete annullata, l'undici di Scopigno colse quattro pali e fece i conti con un Ginulfi in giornata di grazia che parò tutto il parabile. Alla fine, negli almanacchi resterà solamente il gol di Nené al 38°.
Dopo una fase di buona alternanza di risultati, la Roma divenne una vera e propria bestia nera del Cagliari nel periodo che va dal 1974 al 1983: i capitolini saranno difatti capaci di vincere ben cinque gare su sei, tra le quali spicca l'altisonante 1-5 della funesta annata 1975/76, che ebbe questa successione di reti: 33° Casaroli, 37° Petrini, 45° Virdis (CA) rig., 64° Petrini, 70° Pellegrini, 86° Negrisolo.

Dopo la stagione 1982/83, che vedrà i "lupi" di Liedholm trionfare per 3-1 al Sant'Elia nella prima giornata di quel campionato, la Roma conoscerà un'altra fase positiva nel capoluogo sardo negli anni che vanno dal 1990 (quando sulla panchina rossoblu sedeva l'attuale mister capitolino Ranieri) al 1996, allorché nelle sei partite giocate lascerà solamente una volta l'intera posta alla squadra di casa, a fronte delle tre affermazioni conquistate. Tuttavia è proprio dal 1996 che la Roma non riesce a espugnare il terreno degli isolani. Nelle ultime otto gare disputate, infatti, sono stati i cagliaritani ad aver avuto la meglio per ben cinque volte (di cui quattro consecutive) lasciando agli ospiti la miseria di tre soli pareggi. Tra le vittorie in questione vale la pena di ricordare lo scoppiettante 4-3 di dieci anni fa, in cui verranno segnate ben tre doppiette (Muzzi, O'Neill e Delvecchio, a completare il quadro una rete di Gautieri) con il Cagliari che si aggiudicherà la gara grazie a una rete al novantesimo minuto. Particolarmente significativo anche il 3-0 del 2004-2005, quando la squadra di Del Neri cadde sotto i colpi del tridente cagliaritano Zola, Esposito, Suazo.

Lo scorso anno la gara si concluse con un 2-2 che vide i giallorossi rimontare, con Totti e Perrotta, l'iniziale doppio vantaggio rossoblu firmato da Matri e Acquafresca.
Questi gli ex della partita: Daniele Conti e l'infortunato Lupatelli per il Cagliari, mister Ranieri e il fuori rosa Mauro Esposito per la Roma.
Autore (Nicola Adamu)
Condividi su Facebook       
Elenco Puntate Rubrica

Home | Contattaci | Stagioni | Giocatori | Allenatori | Aggiornamenti

Questo sito NON è collegato in nessun modo al Cagliari Calcio spa. I marchi e i loghi presenti sul sito sono dei rispettivi proprietari. Questo sito non è testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità.Non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001

Privacy Policy