Prossima Partita

Nessuna partita in programma.

Login

Rubrica Storica - I Mori raccontano...

Cagliari vs Sampdoria (2009-2010)
La tradizione di Cagliari-Sampdoria vede i rossoblu nettamente in vantaggio rispetto ai blucerchiati: su 30 partite disputate, ben 17 sono state vinte dai sardi a fronte degli otto pari e dalle cinque vittorie dei liguri (che comunque matureranno tutte in tempi relativamente recenti).

Degli otto pareggi citati, la metà si verificarono proprio nelle prime quattro sfide disputate dalle due squadre in Sardegna. Il più eclatante di questa serie è sicuramente il terzo in ordine di tempo, vale a dire il 3-3 del 17 marzo 1968: i blucerchiati in vantaggio per 2-0 grazie ai gol di Cristin e Vieri vengono ripresi dalla doppietta di Rizzo in favore dei cagliaritani. Il doriano Francesconi sembra chiudere la gara all'82°, ma poi è Badari a riequilibrare la partita al minuto 87. Dall'anno dello scudetto in poi si avrà un'impressionante serie di 10 vittorie di fila dei rossoblu negli scontri diretti, con il risultato che spesso ha assunto i contorni della goleada. Tra i precedenti più ghiotti in questo senso troviamo proprio il 4-0 dell'11 gennaio 1970 (Domenghini in apertura, poi ultimo quarto d'ora da urlo con Riva, Gori e ancora "Domingo" a bersaglio) ma non possiamo non citare lo slancio d'orgoglio di una squadra prioettata verso la B nel marzo 1953 (5-3 con tripletta di Piras e gol di Quagliozzi e Virdis, per i blucerchiati doppietta di Saltutti e gol di Magistrelli sul finale) e il 5-1 maturato nella serie cadetta due anni dopo con Magherini e Piras mattatori con due reti a testa a cui si va aggiungere il rigore di Marchetti e la segnatura doriana del solito Saltutti.

All'alba degli anni Novanta il Cagliari continuerà ancora a dimostrarsi un osso duro per la Samp, nonostante il fatto che la squadra di Genova viva il miglior periodo della propria storia, con Mantovani alla presidenza, Boskov in panchina e il duo Mancini-Vialli in attacco. La matricola di Ranieri costringerà i liguri proiettati verso lo scudetto ad accontentarsi di uno 0-0 nel Sant'Elia fresco di rifacimento post-mondiale, mentre l'anno dopo i campioni d'Italia in carica lasceranno l'intera posta al Cagliari che vincerà per 3-2 trascinata dagli uruguagi Francescoli ed Herrera che sapranno rispondere alle marcature di Silas e Mancini le quali porteranno per due volte gli ospiti in vantaggio.

La stagione successiva, invece, vedrà la Samp trionfare per la prima volta in terra sarda. Mancini stenderà i rossoblu con un gol per tempo. Dopo lo 0-0 della stagione successiva, nel 1994/95 si replica: sempre 0-2, sempre doppietta del Mancio. Le tre sfide successive vedranno invece tre partite ricche di gol: si va dal 3-0 cagliaritano del 1995/96 (Napoli, Oliveira e Bisoli in gol), si passa per il clamoroso 3-4 del 1996/97 dove la girandola di gol sarà conclusa al 90° da Iacopino e di fatto costerà carissima al Cagliari che retrocederà dopo lo spareggio contro il Piacenza e si conclude con il 5-0 del 1998/99. Dopo il pari per 1-1 del 2000/2001 con le due squadre in cadetteria, l'anno dopo la Samp saprà imporsi ancora al Sant'Elia con reti di Luiso e dell'ex Vasari. Seguirà, dopo questa sconfitta, una mini-striscia positiva di 4 partite senza sconfitte con un bilancio di tre vittorie e un pari per quanto riguarda i rossoblu. Nel 2007/2008 avremo la vittoria più larga della Samp in casa del Cagliari: lo 0-3 firmato da Volpi, Caracciolo e Maggio costerà la panchina al mister degli isolani Giampaolo. L'ultima gara giocata, infine, porta la firma di Jeda che con la propria marcatura sancirà l'1-0 finale per la squadra di Allegri.
Sono rossoblu entrambe gli ex della partita: si tratta dei centrocampisti Dessena e Parola.
Autore (Nicola Adamu)
Condividi su Facebook       
Elenco Puntate Rubrica

Home | Contattaci | Stagioni | Giocatori | Allenatori | Aggiornamenti

Questo sito NON è collegato in nessun modo al Cagliari Calcio spa. I marchi e i loghi presenti sul sito sono dei rispettivi proprietari. Questo sito non è testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità.Non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001

Privacy Policy