Prossima Partita

 vs 
Cagliari Brescia
1° Giornata
2019-08-25 20:45
S.Elia
  Precedenti  

Login

Rubrica Storica - I Mori raccontano...

Livorno vs Cagliari (2009-2010)

La prima gara del 2009/2010 vedrà, come ormai si sa da tempo, il Cagliari impegnato contro il Livorno, reduce da un annata di purgatorio in B seguita alla retrocessione nella stagione 2007/2008. Livorno, città che ha sempre dato tanto allo sport italiano, ha una fetta di merito anche nella storia rossoblu. Livornese era infatti il centravanti Archibusacci, primo non sardo a vestire la maglia rossoblu. Livornese è uno degli scudettati del 1970, l'ala Nastasio (2 sole presenze per lui nell'annata tricolore) e in quella rosa figurò, pur senza mettere piede in campo, anche il portiere Tampucci che nacque a Collesalvetti, poco distante dal capoluogo labronico. Per vedere un altro giocatore della provincia di Livorno vestire la maglia rossoblu bisognerà aspettare il 1982/83: parliamo di quel Walter Mazzarri nativo di San Vincenzo, che ballerà a Cagliari per un solo autunno ma che si regalerà una buona carriera da allenatore in futuro. Livornese è Allegri, discontinua mezzala di talento oltre che attuale mister dei sardi, e il giovane Arricca che conta una sola presenza nell'anno della promozione targata Ventura.

Di Livorno e dintorni sono inoltre due allenatori che hanno avuto modo di sedere sulla panchina del Cagliari negli ultimi anni: Allegri, appunto, ma anche Nedo Sonetti, artefice di due memorabili salvezze e di un intermezzo da dimenticare tra Giampaolo e Ballardini due stagioni or sono.

Passando ai precedenti tra le due squadre, dati alla mano risulta che la prima gara giocata in Toscana tra i rossoblu e gli amaranto si giocò nel 1955/56. Un modesto Livorno che retrocederà a fine stagione capitolerà per 2-0 sotto i colpi della squadra di mister Piola. I labronici consumeranno la loro vendetta nelle stagioni di serie C 1960/61 e 1961/62, quando vinsero rispettivamente per 2-1 e 1-0. Nonostante questa sconfitta, il Cagliari di Arturo "Sandokan" Silvestri festeggerà comunque la promozione alla fine di quell'annata, mentre i toscani chiuderanno con un tredicesimo posto senza infamia e senza lode.

Per rivedere una partita tra Livorno e Cagliari bisognerà aspettare più di quarant'anni. Il Livorno, tornato ad alti livelli dopo più di un trentennio trascorso nelle categorie inferiori (punto più basso, il fallimento del 1991 e la conseguente iscrizione della squadra in Eccellenza), si leverà la soddisfazione di sconfiggere il Cagliari nella seconda di campionato (eccezionalmente giocata il 6 di gennaio) grazie alla rete di Saverino. La sfida del marzo 2004 finirà invece 1-1 con reti di Lucarelli per i locali e Loria per i cagliaritani allora guidati da Reja, con tanto di un rigore parato dal portiere rossoblu Pantanelli allo stesso centravanti amaranto nei minuti finali. Al termine di quella stagione le due squadre saliranno a braccetto nella massima serie, dove incroceranno i loro destini nelle quattro stagioni a venire: spettacolare il 3-3 del 2005 (Lucarelli e Protti tramortiscono il Cagliari nella fase iniziale di gara, Suazo li riprende con una doppietta, Lucarelli va ancora a segno nonostante l'inferiorità numerica dei suoi, Abeijon riequilibra il risultato nei minuti di recupero), utile in ottica salvezza l'1-0 firmato da Suazo nel 2006, beffardo l'1-2 dell'aprile 2007 (ancora la bestia nera dei rossoblu Lucarelli a segno, pari firmato da Suazo, deciderà la partita il croato Knezevic) e meritatissimo, anzi addirittura stretto, il 2-1 del 2008 quando una doppietta di Acquafresca vanificò il gol-lampo di Galante al termine di una gara dominata dal Cagliari di Ballardini che colpì anche quattro legni dimostrando una netta superiorità in ogni reparto rispetto agli amaranto allora guidati da Camolese.

Autore (Nicola Adamu)
Condividi su Facebook       
Elenco Puntate Rubrica

Home | Contattaci | Stagioni | Giocatori | Allenatori | Aggiornamenti

Questo sito NON è collegato in nessun modo al Cagliari Calcio spa. I marchi e i loghi presenti sul sito sono dei rispettivi proprietari. Questo sito non è testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità.Non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001

Privacy Policy